Appalti, esclusione automatica se non si rispetta il salario minimo

14/02/2019 – L’impresa che partecipa ad una gara deve garantire il rispetto dei minimi salariali dei dipendenti. In caso contrario, ha spiegato il Tar Toscana con la sentenza 165/2019, può essere esclusa automaticamente, senza contraddittorio e senza che le sia data la possibilità di giustificarsi.

Appalti e salario minimo
I giudici hanno ricordato che il costo della manodopera e i minimi salariali sono determinati annualmente con apposite tabelle elaborate dal Ministero del Lavoro sulla base dei valori economici definiti dalla contrattazione collettiva nazionale tra le organizzazioni sindacali e le organizzazioni dei datori di lavoro comparativamente più rappresentativi e delle norme in materia previdenziale ed assistenziale.

Da questi valori non si può prescindere. Chi non li rispetta viene escluso in modo automatico. In sede di verifica dell’anomalia non possono essere accettate giustificazioni fondate su una riduzione..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »