Bonus casa, con la categoria catastale sbagliata salta la detrazione fiscale

Bonus casa, con la categoria catastale sbagliata salta la detrazione fiscale

13/06/2019 – Le sorti dell’Ecobonus e del Bonus Ristrutturazioni possono essere determinate dalla categoria catastale degli immobili su cui sono effettuati gli interventi. Con l’ordinanza 13043/2019, la Cassazione ha ribadito che i bonus spettano per i lavori di riqualificazione energetica e ristrutturazione degli immobili esistenti, mentre sono esclusi in presenza di lavori di completamento. Bonus Casa e immobili in fase di completamento La Cassazione si è pronunciata sul caso di un contribuente, che in fase di dichiarazione dei redditi aveva richiesto le detrazioni fiscali per degli interventi di efficientamento energetico e ristrutturazione edilizia. Il Fisco non aveva riconosciuto i bonus

Architetti: ‘i centri storici delle città non diventino parchi turistici’

Architetti: ‘i centri storici delle città non diventino parchi turistici’

13/06/2019 – Le diverse forme di turismo hanno assunto dimensioni gigantesche e in forte crescita, superiore a tutte le previsioni. Metà dei flussi turistici – complessivamente circa 1,4 miliardi di persone all’anno – sono indirizzati verso l’Europa e di questi una larga fetta verso l’Italia. Per le nostre città tutto ciò può rappresentare una grande ricchezza ma anche grandi rischi di diminuzione della qualità della vita e rovina degli stessi beni tutelati. Serve quindi definire strategie e azioni per rendere compatibile questo fenomeno con la preservazione non solo del patrimonio architettonico storico ma anche dell’identità e della cultura che esso

L’edilizia del futuro si baserà sulla condivisione di servizi e competenze

L’edilizia del futuro si baserà sulla condivisione di servizi e competenze

13/06/2019 – L’edilizia del futuro si baserà sulla condivisone e sul lavoro di squadra tra i protagonisti del settore. A dichiararlo il Presidente della Commissione Permanente di studio sulla Rigenerazione e Sostenibilità Urbana ANCE Torino, Marco Rosso, in apertura della tappa torinese di Edilportale Tour 2019. Rosso ha messo in evidenza come oggi le nuove generazioni, più propense alla sharing economy, preferiscano scegliere dove vivere in base ai servizi offerti piuttosto che al valore dell’immobile in sè. Da questo si evince come la rigenerazione delle città deve comprendere la demolizione e la ricostruzione di edifici presenti nel tessuto fitto della

Tettoie e pergolati, ispirazioni per attrezzare gli spazi esterni

Tettoie e pergolati, ispirazioni per attrezzare gli spazi esterni

13/06/2019 – Molto spesso chi possiede grandi terrazzi o ampi giardini ha intenzione di realizzare strutture esterne, come tettoie e pergole, per attrezzare meglio lo spazio esterno. Questo genere di strutture, però, richiede spesso delle autorizzazioni che variano a seconda del tipo di struttura che si installa e del contesto in cui è inserito il manufatto. Realizzare tettoie e pergolati: la normativa Poiché le autorizzazioni per la costruzione di pergolati, pensiline, tettoie e verande variano da Comune a Comune, è bene consultare il Regolamento Edilizio del proprio Comune e richiedere la consulenza di un tecnico abilitato per il proprio caso

Riqualificazione sismica, bando per 28 immobili in Friuli Venezia Giulia

Riqualificazione sismica, bando per 28 immobili in Friuli Venezia Giulia

13/06/2019 – Continuano le operazioni legate al ‘Piano di riduzione del rischio sismico degli immobili dello Stato’ gestito dall’Agenzia del Demanio. Ultimo in ordine di tempo è il bando di gara per la riqualificazione sismica in Friuli Venezia Giulia, pubblicato ieri. Si tratta di aggiudicare l’affidamento di audit sismico ed energetico, rilievi, progettazione e piano di fattibilità tecnico-economica (PFTE) in modalità BIM di 28 edifici, suddivisi in 5 lotti nelle province di Gorizia, Pordenone e Udine con un importo complessivo a base d’asta di 1.261.164,19 euro. Riqualificazione sismica, gli edifici interessati dal bando Dei 28 interessati dal bando, tre sono

Equo compenso, i tecnici temono una marcia indietro con lo Sblocca Cantieri

Equo compenso, i tecnici temono una marcia indietro con lo Sblocca Cantieri

12/06/2019 – Nel testo dello Sblocca Cantieri manca una norma sull’applicazione obbligatoria del DM Parametri. Lo ha sottolineato Armando Zambrano, presidente della rete delle Professioni Tecniche (RPT) intervenendo in audizione in Commissione Ambiente alla Camera. Sblocca Cantieri e equo compenso Secondo Zambrano, il rischio che potrebbe crearsi è quello di tornare indietro, ad un’epoca caratterizzata da “sentenze fantasiose”, come quelle che hanno tentato di dirimere il “caso Catanzaro”, in cui il Comune chiedeva la redazione del Piano strutturale Comunale, prevedendo come compenso per il progettista la cifra simbolica di 1 euro, o quella che ha ritenuto i parametri indicati nel

Decreto Crescita, sconti alle imprese per edifici in classe energetica NZEB, A o B

Decreto Crescita, sconti alle imprese per edifici in classe energetica NZEB, A o B

12/06/2019 – Cambia ancora la norma che consentirà, fino al 31 dicembre 2021, alle imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che vendono entro 10 anni fabbricati demoliti e ricostruiti secondo principi antisismici e di risparmio energetico, di acquistarli pagando meno tasse. Il testo del ddl Crescita approvato dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera e atteso dall’Aula, aggiunge al caso di demolizione e ricostruzione – già previsto dal DL – gli interventi previsti dall’articolo 3, comma 1, lettere b), c) e d), del Testo Unico Edilizia, cioè manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia. Altra modifica riguarda i

Indici di affidabilità fiscale, ecco il software per il calcolo

Indici di affidabilità fiscale, ecco il software per il calcolo

12/06/2019 – L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione di professionisti e imprese la versione definitiva del software “Il tuo Isa” che consente di calcolare il proprio indice sintetico di affidabilità fiscale e beneficiare, in funzione del valore raggiunto, di una serie di vantaggi. Tra questi vantaggi c’è l’esclusione dagli accertamenti di tipo analitico-presuntivo, la riduzione dei termini per l’accertamento e l’esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti d’imposta. Indici di affidabilità fiscale: ecco come funziona il software Il programma, che calcola l’indice sintetico di affidabilità fiscale per tutti gli Isa approvati, consente di: caricare i

Riqualificazione sismica, dal Demanio bando per 25 edifici in Lombardia

Riqualificazione sismica, dal Demanio bando per 25 edifici in Lombardia

12/06/2019 – Prosegue l’attuazione del ‘Piano di riduzione del rischio sismico degli immobili dello Stato’ avviato a fine 2018 dal Demanio; ieri, infatti, è stato pubblicato un nuovo bando che coinvolge 25 edifici della Lombardia. Riqualificazione sismica: i 25 edifici interessati Si tratta di un singolo lotto che coinvolge nel complesso 25 edifici distribuiti tra le province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lecco, Mantova e Milano. Tra gli immobili di maggiori dimensioni e consistenza si evidenziano la Questura in via Fatebenefratelli e la Corte dei Conti in via Marina, entrambi a Milano, la ex Caserma Ergastolo in Piazza Virgiliana a Mantova

Abusi edilizi, possono essere demoliti anche se hanno ottenuto il permesso in sanatoria

Abusi edilizi, possono essere demoliti anche se hanno ottenuto il permesso in sanatoria

11/06/2019 – Un edificio abusivo può essere demolito anche dopo aver ottenuto il permesso di costruire in sanatoria. Lo ha spiegato la Corte di Cassazione con la sentenza 23474/2019. Il giudice dell’esecuzione, che ha emesso l’ordine di demolizione, può infatti compiere ulteriori accertamenti sul titolo abilitativo che ha sanato l’abuso. Permesso di costruire in sanatoria e demolizione Nel caso esaminato, la Procura aveva disposto la demolizione di un immobile realizzato in difformità rispetto al titolo abilitativo. Contemporaneamente, il responsabile dell’intervento aveva richiesto, e ottenuto, il permesso di costruire in sanatoria. Dagli accertamenti era infatti emerso che la volumetria delle opere

Translate »