Assegnati ai 7.915 Comuni italiani i 500 milioni di euro del Decreto Crescita

Assegnati ai 7.915 Comuni italiani i 500 milioni di euro del Decreto Crescita

16/05/2019 – Il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato il provvedimento che assegna i 500 milioni di euro stanziati in favore dei Comuni per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. I Comuni beneficiari del contributo, previsto – lo ricordiamo – dall’articolo 30 del Decreto Crescita (DL 34/2019), dovranno avviare i progetti entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo. 500 milioni di euro per 7.915 Comuni I contributi assegnati ai 7.915 Comuni italiani – a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), il Fondo destinato al riequilibrio economico e sociale tra le

Fattura elettronica, termini più lunghi per l’emissione

Fattura elettronica, termini più lunghi per l’emissione

16/05/2019 – I termini per l’emissione della fattura elettronica passeranno da 10 a 15 giorni. Lo prevede il disegno di legge per la semplificazione fiscale, approvato ieri dalla Camera. Il ddl prevede che l’Agenzia delle Entrate potrà verificare con procedure automatizzate il corretto assolvimento dell’imposta di bollo virtuale già in fase di ricezione. Semplificato anche il sistema di comunicazioni periodiche sulle liquidazioni Iva. La comunicazione del quarto trimestre sarà assorbita in quella complessiva di fine anno. I crediti Iva potranno inoltre essere ceduti anche trimestralmente. Fattura elettronica, regole e tempistiche La Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017) ha introdotto l’obbligo

Norbert Lantschner: ‘abbiamo pochi anni per evitare il peggio’

Norbert Lantschner: ‘abbiamo pochi anni per evitare il peggio’

16/05/2019 – “Credo che dopo tanti anni possiamo oggi affermare che viviamo una grande crisi di percezione”. Con queste parole Norbert Lantschner, Presidente della Fondazione ClimAbita, ha aperto l’undicesima tappa di Edilportale Tour 2019 che si è tenuta nel prestigioso MUSE di Trento. Secondo il Presidente di ClimAbita, “abbiamo pochi anni per evitare il peggio. Questa generazione ha la possibilità di evitare un danno planetario”. Diventa necessario ridisegnare i grandi settori della nostra vita, ovvero: edilizia, trasporto e cibo. “Nell’edilizia siamo pronti da decenni”. “C’è però un problema: a volte per seguire grandi linee progettuali ci dimentichiamo di seguire i

Sblocca Cantieri, Finco: ‘ragionevole il limite del 40% al subappalto’

Sblocca Cantieri, Finco: ‘ragionevole il limite del 40% al subappalto’

16/05/2019 – Tetto del 40% al subappalto, dietrofront sull’incentivo del 2% ai progettisti delle P.A., esclusione dalle gare delle imprese inadempienti verso i subappaltatori. Queste ipotesi di modifica del decreto Sblocca Cantieri incassano l’apprezzamento della Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni e la Manutenzione (FINCO). Dubbi restano, invece, sulla previsione di appalti di servizi per le prestazioni energetiche degli edifici pubblici. “FINCO – spiega la presidente Carla Tomasi in una nota – si è sempre dichiarata contraria all’aumento dal 30% al 50% della quota dei lavori subappaltabile; purtuttavia, l’ipotesi che sta circolando in queste ore

Rinnovabili, Legambiente: ‘recepire subito le norme UE sulle comunità energetiche’

Rinnovabili, Legambiente: ‘recepire subito le norme UE sulle comunità energetiche’

16/05/2019 – Molte luci ma altrettante zone d’ombra nell’Italia delle energie rinnovabili. Per la prima volta dopo 12 anni si riduce la produzione di energia prodotta da solare, eolico, bioenergie, così come vanno lentissimi gli investimenti nel settore. Tuttavia, la nostra Penisola si conferma tra le nazioni più avanti nel mondo e con le maggiori opportunità su questo fronte, grazie a risorse fossil-free diffuse e differenti da nord a sud: oggi sono circa un milione gli impianti tra elettrici e termici installati in tutti i comuni italiani. E non smentiamo la nostra fama di Paese del Sole: praticamente in ogni

Piscine e minipiscine da esterni per godersi le pause di relax

Piscine e minipiscine da esterni per godersi le pause di relax

16/05/2019 – Quali autorizzazione sono necessarie per l’installazione di una piscina, nel proprio giardino, sul terrazzo o nel condominio, e come sapersi orientare tra i diversi modelli esistenti? Nel focus di oggi ci concentreremo sulle autorizzazioni da richiedere per la realizzazione di una piscina e sugli aspetti fondamentali da conoscere per l’installazione. Installazione piscina: quali permessi richiedere Generalmente la realizzazione di una piscina, comportando interventi edili invasivi e d’impatto significativo, richiede il Permesso di Costruire; anche se interrata, infatti, crea nuova volumetria e l’intervento si qualifica come nuova costruzione. La richiesta va presentata insieme ai documenti di proprietà, gli elaborati

Sicurezza sul lavoro, protocollo d’intesa tra MIUR, CNI e Protezione Civile

Sicurezza sul lavoro, protocollo d’intesa tra MIUR, CNI e Protezione Civile

15/05/2019 – Un importante protocollo di intesa volto ad attivare forme di collaborazione per contribuire alla diffusione della cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro. È quello che hanno firmato martedì pomeriggio il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) e il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, rappresentati rispettivamente dal Ministro Marco Bussetti, dal Presidente Armando Zambrano e dal Capo Dipartimento Angelo Borrelli. “La missione fondamentale della scuola è formare cittadini responsabili – ha dichiarato il Ministro Marco Bussetti -. È necessario che i ragazzi siano educati

Sblocca Cantieri, il Fondo salva Pmi non graverà sui vincitori delle gare

Sblocca Cantieri, il Fondo salva Pmi non graverà sui vincitori delle gare

15/05/2019 – Il ‘Fondo Salva Pmi’ non sarà finanziato dalle imprese vincitrici della gara d’appalto. Cambieranno anche i tetti per la procedura negoziata e la soglia del subappalto. Lo ha annunciato il deputato Agostino Santillo (M5S) durante il convegno “Sbloccacantieri, quali risorse, quali regole” che si è svolto a Roma nella sede dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance). La cosa importante – ha ribadito Gabriele Buia – presidente dell’Ance, è capire “se la cassa c’è – e soprattutto – l’impegno del Governo sul tema del loro immediato utilizzo”. Per le infrastrutture, ha rilevato l’Ance, ci sono 150 miliardi di euro complessivamente

Permesso di costruire, quando se ne può prorogare l’efficacia?

Permesso di costruire, quando se ne può prorogare l’efficacia?

15/05/2019 – L’efficacia del permesso di costruire può essere prorogata a discrezione dell’Amministrazione che ha rilasciato il titolo abilitativo. Con la sentenza 328/2019, il Tar Basilicata ha spiegato che, prima di decidere, bisogna valutare le cause che hanno impedito l’edificazione. Ma non solo, perché sulle istanze di proroga non può formarsi il silenzio assenso. Permesso di costruire, proroga dell’efficacia I giudici hanno ricordato che, in base all’articolo 15, comma 2, del Testo Unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) il termine per l’inizio dei lavori non può essere superiore ad un anno dal rilascio del titolo e quello di ultimazione non può superare

Sblocca Cantieri, chi non paga i subappaltatori sarà escluso dalle gare

Sblocca Cantieri, chi non paga i subappaltatori sarà escluso dalle gare

15/05/2019 – Escludere dalle gare chi, in precedenti appalti, ha tenuto comportamenti scorretti con la Stazione Appaltante e i subappaltatori. È l’obiettivo di un emendamento, anticipato da Public Policy, messo a punto durante la conversione in legge del decreto Sblocca Cantieri. Sblocca Cantieri, aumenteranno le cause di esclusione Se i contenuti della proposta dovessero essere confermati, nel Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) sarà inserita una nuova causa di esclusione, che colpirà le imprese affidatarie che siano risultate inadempienti non solo nei confronti di altre stazioni appaltanti, ma anche nei confronti dei subappaltatori nominati in precedenti gare. L’inadempimento dell’impresa partecipante alla gara

Translate »