Equo compenso, ecco come il Lazio intende garantirlo

08/02/2019 – Passi avanti per il riconoscimento dell’equo compenso nel Lazio. La Giunta Regionale ha approvato una delibera contenente una serie di indirizzi per gli Uffici regionali e gli Enti dipendenti della Regione che intendono bandire gare per acquisire servizi professionali.

Equo compenso, gli indirizzi della Regione Lazio
Le Amministrazioni, si legge nella delibera, dovranno determinare i compensi nel rispetto del Decreto Fiscale (Legge 172/2017). Ricordiamo che il decreto fiscale ha previsto che i professionisti ricevano un compenso proporzionato alla quantità e qualità del lavoro svolto e che, successivamente, la legge di Bilancio 2018 ha chiarito che un compenso, per essere considerato equo, deve essere obbligatoriamente determinato sulla base del Decreto Parametri (DM 17 giugno 2016).

Nella predisposizione delle gare, continua la delibera, si dovranno evitare le formule che scoraggino i ribassi eccessivi, i criteri di valutazione..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »