Sblocca Cantieri, finalmente in vigore le modifiche urgenti al Codice Appalti

19/04/2019 – Sono in vigore da oggi, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto Sblocca Cantieri, le modifiche urgenti al Codice Appalti.

Tra le novità sui contratti pubblici di maggiore impatto spiccano il ritorno temporaneo all’appalto integrato, la reintroduzione dell’incentivo del 2% per i progettisti interni alla Pubblica Amministrazione e l’innalzamento dal 30% al 50% del tetto per il subappalto, senza l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori.

Appalto integrato, incentivo 2%, subappalto al 50%
L’appalto integrato sarà consentito per due anni. I progetti definitivi dovranno essere approvati entro il 31 dicembre 2020 e i bandi pubblicati nei 12 mesi successivi. Il soggetto incaricato della predisposizione del progetto esecutivo non potrà assumere le funzioni di direttore dei lavori nel medesimo appalto.

In caso di appalto integrato sarà previsto il pagamento diretto dei progettisti. Previsto..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »