Appalti, ok alle ritenute per importi superiori a 200mila euro

03/12/2019 – Le ritenute fiscali negli appalti e nei subappalti riguarderanno solo i contratti oltre i 200mila euro e ad alto contenuto di manodopera. Lo ha stabilito un emendamento al disegno di legge Fiscale, approvato dalla Commissione Finanze della Camera.

Decreto Fiscale, le ritenute fiscali
Il Decreto Fiscale ha previsto che il versamento delle ritenute fiscali per i lavoratori impiegati nell’appalto sia effettuato direttamente dal committente, cui l’appaltatore o il subappaltatore deve anticipare le somme.

L’introduzione della misura nasce dalla necessità di arginare il fenomeno per cui alcune imprese recuperano il prezzo più basso offerto con il mancato o tardivo versamento delle ritenute per il lavoro dipendente o assimilato.

Decreto Fiscale, ritenute solo oltre i 200mila euro
Dopo alcune proteste degli addetti ai lavori, di cui l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) si è fatta portavoce,..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »