20/12/2019 – La zona urbanistica dove sorge l’abitazione influisce sulla sua qualificazione come “di lusso” e, di conseguenza, può portare alla perdita dei benefici fiscali per l’acquisto della prima casa.

A specificarlo l’Agenzia delle Entrate su FiscoOggi.

Casa di lusso: come influisce la zona in cui è costruita
L’agenzia ricorda che l’immobile sito in zona qualificata dallo strumento urbanistico comunale come destinata a “ville con giardino” deve essere ritenuto abitazione di lusso, ai sensi dell’art. 1 del DM 2 agosto 1969.

Ciò vale indipendentemente da una valutazione delle sue caratteristiche intrinseche costruttive, rilevando non già le caratteristiche di lusso intrinseche all’edificio qualificato come “villa”, bensì la collocazione urbanistica, la quale costituisce indice di particolare prestigio, e risulta, quindi, caratteristica..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »