Bonus casa, come dimostrare l'inizio dei lavori senza Cila?

19/03/2020 – Come si può dimostrare la data di inizio dei lavori di ristrutturazione quando per l’intervento non è necessaria la Cila?

A rispondere alla domanda di un contribuente, che chiedeva un modo di certificare l’inizio della ristrutturazione al fine di richiedere il bonus mobili, l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.

Ristrutturazione: perché è importante la data di inizio dei lavori
Come è noto, la data di inizio lavori è fondamentale per accedere alle detrazioni fiscali sui lavori in casa, come il bonus ristrutturazione e il bonus mobili.

In particolare, per avere diritto al bonus mobili ed elettrodomestici è necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione sia precedente a quella di acquisto dei beni. Non è fondamentale, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile ristrutturato.

SCARICA..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »