10/03/2020 – A Milano, ai fini del Bonus Facciate, la zona A corrisponde ai nuclei di Antica Formazione (NAF) mentre la zona B al Tessuto urbano di Recente Formazione (TRF) suddiviso in: Ambiti contraddistinti da un Disegno urbano Riconoscibile (ADR) e Ambiti di Rinnovamento Urbano (ARU).

Lo chiarisce il Comune di Milano con la Determina 1741 del 5 marzo 2020 che mette nero su bianco le corrispondenze tra le zone territoriali omogenee indicate dal DM 1444/1968 e gli ambiti individuati dal nuovo Piano di Governo del Territorio (PGT) ai fini dell’applicazione del Bonus Facciate, la detrazione del 90% dall’imposta lorda delle spese per interventi di recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del DM 1444/1968, introdotta dalla Legge di Bilancio 2020.

Le zone territoriali omogenee ex DM 1444/1968
Il DM 1444/1968 classifica le zone territoriali omogenee in questo modo:
A) le parti del territorio interessate..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »