12/03/2020 – Gli interventi agevolati con il bonus facciate in alcuni casi devono rispettare i requisiti minimi di prestazione energetica e trasmittanza termica. Nonostante la norma che ha introdotto l’agevolazione sia in vigore da gennaio e l’Agenzia delle Entrate abbia chiarito i punti più controversi con una circolare, i contribuenti continuano ad avere dubbi.

È il caso di una richiesta di chiarimenti arrivata all’Agenzia delle Entrate, cui è stato sottoposto un caso pratico. Come calcolare la soglia del 10% della superficie lorda disperdente di un edificio la cui facciata è parzialmente rivestita in piastrelle?

Bonus facciate e efficienza energetica
L’Agenzia delle Entrate, ricordando i contenuti della circolare 2/E/2020, ha spiegato che gli interventi che non siano di sola pulitura o tinteggiatura esterna, ma siano anche influenti dal punto di vista termico o che interessino oltre il 10% dell’intonaco..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »