28/02/2020 – Dubbi interpretativi che rendono difficile l’applicazione del bonus facciate ai casi pratici. Ma anche riunioni di condominio bloccate per prevenire i contagi da Coronavirus. Sono molteplici le cause che, secondo le associazioni del settore, stanno mettendo a dura prova il decollo della nuova detrazione fiscale.

Bonus facciate, il dubbio sui parapetti
La circolare dell’Agenzia delle Entrate spiega che gli interventi agevolati con il bonus facciate devono essere realizzati esclusivamente sulle strutture opache della facciata, su ornamenti e fregi. Tra le opere agevolabili, a titolo esemplificativo la circolare cita il consolidamento, il ripristino, la pulitura e tinteggiatura della superficie o il rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi e i lavori riconducibili al decoro urbano, quali quelli riferiti ai parapetti che insistono sulla parte opaca della facciata.

Tuttavia, secondo l’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »