04/12/2019 – Cresce l’attesa per capire se l’accredito sul conto alternativo all’Ecobonus e al Sismabonus vedrà la luce. La misura, contenuta negli emendamenti 19.37 (Italia Viva), 19.38 (PD) e 24.2 (PD) al disegno di legge di Bilancio per il 2020, avrebbe dovuto affrontare l’esame della Commissione Bilancio del Senato. Le sedute sono state via via sconvocate, lasciando gli addetti ai lavori col fiato sospeso.

Il nuovo strumento, ipotizzato con gli emendamenti, potrebbe completare il panorama delle detrazioni fiscali sulla casa, correggendo il tiro del Decreto “Crescita”, che in estate ha introdotto lo sconto immediato in fattura, creando difficoltà per le piccole e medie imprese.

Accredito alternativo a ecobonus e sismabonus
Se gli emendamenti saranno approvati, in alternativa all’opzione dello sconto immediato in fattura, il privato committente potrà scegliere di ricevere un credito di importo pari all’ammontare..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »