28/01/2020 – I cambiamenti introdotti dalla legge di Bilancio 2020 alla normativa sulle detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici stanno creando qualche dubbio sulle corrette procedure da seguire.

Un cittadino ha scritto alla Posta di Fisco Oggi per chiedere da quando non è più possibile chiedere lo sconto in fattura alternativo alle detrazioni fiscali.

Sconto in fattura ridimensionato dal 2020
L’Agenzia delle Entrate ha spiegato che dal 1° gennaio 2020 per gli interventi di efficientamento energetico non è più possibile scegliere sempre tra la detrazione spettante e lo sconto sul corrispettivo dovuto al fornitore che li ha realizzati.

Lo sconto immediato in fattura alternativo all’ecobonus può essere richiesto solo per gli “interventi di ristrutturazione importante di primo livello”, eseguiti sulle parti comuni degli edifici condominiali, di importo pari o superiore a 200mila..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »