Edifici abusivi, nessun risarcimento per danni da calamità naturali

03/10/2019 – L’Amministrazione non deve risarcire i danni, causati da una calamità naturale, ad un immobile abusivo. Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 20312/2019.

Immobili abusivi e calamità naturali, il caso
Nel caso preso in esame, i locali utilizzati da un professionista per l’esercizio della sua attività erano stati danneggiati da un’esondazione di acqua e fango causata da una falla presente nelle tubazioni per la raccolta dell’acqua piovana.

Il professionista aveva chiesto un risarcimento al Comune e, dopo un contenzioso, la Corte d’Appello aveva imposto all’Amministrazione il pagamento del 66% dell’importo dei danni per il locale al primo piano e del 34% per quello al piano terra. La riduzione del risarcimento era stata decisa dopo aver accertato che il proprietario aveva realizzato l’immobile danneggiato come ampliamento abusivo di un edificio preesistente.

I locali..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »