Equo compenso, sarà al centro del programma del Governo

30/10/2019 – Corretta applicazione dell’equo compenso, più tutele e welfare per i liberi professionisti e azioni di monitoraggio sul mondo delle professioni. Sono gli impegni che dovranno orientare l’azione del Governo, contenuti nei punti delle mozioni, presentate in modo trasversale dal mondo politico, e approvate dalla Camera dei Deputati.

Nei giorni scorsi sia la maggioranza, sia l’opposizione, hanno ipotizzato una serie di modifiche normative per migliorare la condizione dei liberi professionisti. Dalla revisione della riforma Bersani, proposta dall’on. di Italia Viva, Silvia Fregolent, alla creazione di servizi di supporto specifici per professionisti, immaginata dall’on. M5S Gianfranco Di Sarno, fino ad arrivare al manifesto delle professioni, portato avanti da Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia), all’esenzione dall’applicazione degli Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), chiesta da Riccardo Molinari..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »