Fondo salva opere, entro il 24 gennaio le richieste delle imprese in crisi

20/12/2019 – Le imprese creditrici potranno richiedere le risorse previste dal fondo salva opere per il 2019 entro il 24 gennaio 2020.

Il Ministero delle Infrastrutture (MIT), infatti, ha pubblicato un decreto che corregge la data per l’invio delle richieste da parte delle imprese, inizialmente prevista il 10 dicembre 2019 (termine scaduto già dalla pubblicazione in Gazzetta del DM 144/2019).

Fondo salva opere: le nuove tempistiche
Il nuovo decreto stabilisce che il termine entro il quale i creditori presentano l’istanza alle amministrazioni aggiudicatrici per il 2019 è spostato al 24 gennaio 2020.

Slitta, di conseguenza, anche la data in cui queste ultime inviano al Mit la certificazione del credito, che passa al 14 febbraio 2020.

Infine, la data entro cui predisporre il piano di ripartizione delle risorse è fissata al 1° aprile 2020.

Fondo salva opere: cosa prevede la misura
Ricordiamo..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »