Fresato d'asfalto, ecco quando può essere riutilizzato

11/03/2020 – Il fresato d’asfalto non è sempre un rifiuto. In determinati casi può essere considerato come “sottoprodotto” ed essere riutilizzato. Lo ha stabilito il Tar Veneto con la sentenza 37/2020.

Il fresato d’asfalto è il conglomerato bituminoso recuperato mediante fresatura degli strati del rivestimento stradale. Tendenzialmente viene considerato un rifiuto speciale, ma in determinati casi può essere utilizzato in nuovi processi produttivi.

Utilizzo del fresato d’asfalto, il caso
Il proprietario di una cava aveva chiesto e ottenuto le autorizzazioni per ampliare il suo bacino di estrazione. Durante un sopralluogo, il Corpo Forestale dello Stato aveva rilevato che, per il compattamento del piazzale di cava, era stato utilizzato del fresato di asfalto proveniente da un altro impianto. Secondo il Corpo Forestale dello Stato, il fresato d’asfalto, in quanto inserito nel catalogo europeo dei rifiuti,..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »