29/01/2020 – Le macchine e l’attrezzatura tecnica per l’edilizia, dotate di tecnologia 4.0, hanno diritto all’iperammortamento anche se noleggiate a clienti italiani che le usano temporaneamente all’estero. In questi casi, ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con la risposta 14/2020, non avviene una delocalizzazione dei beni e non si perde l’agevolazione.

Macchine da cantiere e iperammortamento
Il quesito è stato posto da un’impresa specializzata in noli a freddo (noleggio di macchinari senza il manovratore) di macchine con tecnologia 4.0, interconnesse con l’azienda e in grado di trasmettere tutti i dati relativi all’attività, come localizzazione, ore di lavoro e carichi effettuati.

L’impresa ha chiesto se il noleggio a clienti italiani, che utilizzano i macchinari temporaneamente nei loro cantieri situati all’estero, possa o no beneficiare dell’iperammortamento.

Il..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »