Partite Iva, ancora incognita sul regime forfetario

22/10/2019 – Nulla di fatto per la definizione del regime forfetario. Il vertice di maggioranza di ieri sera non è riuscito a sciogliere tutti i nodi sulle Partite Iva. I lavori per la ricerca di un accordo proseguiranno nei prossimi giorni.

C’è invece l’intesa sull’utilizzo del POS. L’obbligo di accettare pagamenti con carte di credito e bancomat, pena una sanzione, slitta a luglio 2020. Termini più lunghi anche per l’introduzione del tetto al denaro contante.

Saranno poi inasprite le pene a carico dei grandi evasori.

Partite Iva, restano i dubbi per i forfetari
“Sul regime forfettario per i professionisti siamo al lavoro. Sarà oggetto della discussione nei prossimi giorni” commenta Luigi Di Maio dalla sua pagina Facebook.

É quindi ancora giallo sulle norme che entreranno nel disegno di legge di bilancio. Si può ipotizzare che nel ddl sarà introdotto il..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »