Pensioni professionisti, FNAILP propone la 'riforma' di Inarcassa

08/10/2019 – Garantire senza restrizioni il diritto alla pensione minima, assicurare che il 99,66% dei contributi venga utilizzato nell’interesse degli iscritti, ampliare la previdenza sanitaria di base e assicurare la rivalutazione capitalizzata del montante contributivo accumulato dai lavoratori.

Questi i punti cardine della petizione che la Federazione Nazionale Architetti ed Ingegneri Liberi Professionisti (FNAILP) ha lanciato sulla piattaforma change.org per ottenere una riforma equa del sistema previdenziale di Inarcassa.

Pensione professionisti: revisione in chiave equa
Secondo FNAILP, l’attuale Regolamento Generale di Previdenza (RGP) di Inarcassa è lesivo dei basilari principi costituzionali. La giurisprudenza costituzionale conferma il riconoscimento delle Casse come strumento di esercizio del diritto-dovere degli associati di auto-organizzazione economica per fini previdenziali ma nel contempo sottolinea che il contributo obbligatorio..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »