Professionisti e imprese, da oggi la PA deve saldare le fatture entro 30 giorni

27/05/2019 – Da oggi le Pubbliche Amministrazioni dovranno pagare professionisti e imprese entro 30 giorni. È entrata in vigore la Legge Europea 2018, che riscrive l’articolo 113-bis del Codice Appalti per porre rimedio alle procedure di infrazione avviate da Bruxelles contro l’Italia per il mancato o il non completo rispetto della normativa comunitaria.

Pagamenti della PA entro 30 giorni
Le PA dovranno pagare gli acconti dei corrispettivi di appalto entro 30 giorni dall’adozione di ogni stato di avanzamento dei lavori, salvo che sia espressamente concordato nel contratto un diverso termine, comunque non superiore a 60 giorni e purché ciò sia oggettivamente giustificato dalla natura particolare del contratto o da talune sue caratteristiche.

I certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto devono essere emessi entro un termine massimo di 7 giorni dall’adozione di ogni stato..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »