24/02/2020 – Il contratto di affidamento della progettazione e direzione lavori ad un geometra è nullo se la progettazione richiede l’esecuzione di calcoli, anche parziali, in cemento armato. Lo ha stabilito la Cassazione con l’ordinanza 2913/2020.

Competenze di ingegneri e geometri, il caso
Nel caso preso in esame, il committente aveva chiesto la risoluzione del contratto per la realizzazione di una casa rurale per la presenza di alcuni vizi dell’opera.

Il Tribunale ordinario aveva condannato l’appaltatore e il progettista della costruzione e direttore dei lavori (un geometra) al pagamento delle somme necessarie per l’eliminazione dei vizi. Successivamente, la Corte d’Appello aveva ritenuto responsabile anche un altro professionista coinvolto nella realizzazione dell’opera, autore dei calcoli in cemento armato e direttore dei lavori.

Dopo aver accertato che il progettista della costruzione non possedeva..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »