Rifiuti edili, in arrivo le procedure per la decostruzione selettiva

13/09/2019 – I professionisti delle categorie tecniche, coordinati dall’Ente Italiano della Normazione (UNI) hanno stilato una prassi di riferimento, attualmente in consultazione pubblica, per definire le procedure per il recupero dei rifiuti derivanti dalle attività di trasformazione del territorio.

Scarica qui il documento in consultazione pubblica

Demolizione selettiva: la prassi di riferimento
Lo studio definisce una metodologia operativa per il recupero, riciclo e riuso, dei rifiuti derivanti dalla costruzione e demolizione con particolare premura alla salvaguardia e tutela dell’ambiente e allo sviluppo di bioeconomie.

Il documento prende in considerazione sia gli edifici esistenti (costruito) da ristrutturare o da demolire, sia quelli di nuova realizzazione (nuova costruzione): per i primi si deve compilare il database dei materiali utilizzati, mentre per i secondi deve essere utilizzato il database dei materiali in fase di..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »