Rivestimenti antibatterici, guida alla scelta

02/04/2020 – In questo periodo tutti sono molto attenti agli aspetti legati alla pulizia e all’igiene, soprattutto in casa. È lecito quindi chiedersi se i materiali per rivestimenti possono influire in termini di igiene e sicurezza e se è possibile ripensare e riprogettare gli spazi in un’ottica che favorisca la sanificazione, non solo per questa fase di emergenza.

Nello scorso focus abbiamo parlato dei purificatori d’aria che sono in grado di ridurre in maniera significativa gli effetti nocivi dei principali inquinanti presenti nell’aria. In questo focus ci soffermeremo sulle superfici con ‘potere antibatterico’ che possono facilitare l’igiene negli ambienti interni.

Superfici antibatteriche: perché sono importanti
Le superfici, soprattutto piani per poggiare gli oggetti e pavimenti, sono ‘potenzialmente’ le parti più contaminate delle case in quanto entrano ogni giorno a contatto..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »