Sblocca Cantieri, in Aula confronto su Italia Infrastrutture SpA

30/05/2019 – Riparte oggi in Senato l’esame del ddl “Sblocca Cantieri”. Tra le maggiori novità, presenti negli emendamenti all’esame dell’Aula, Italia Infrastrutture SpA, l’esclusione delle imprese per irregolarità fiscali gravi, anche se non definitivamente accertate, e l’alleggerimento dei controlli sui partecipanti alle gare.

Italia Infrastrutture SpA
Secondo uno degli emendamenti presentati dai relatori, dal 1° settembre 2019 sarà operativa Italia Infrastrutture SpA con l’obiettivo di velocizzare la cantierizzazione delle opere. La società opererà con un capitale sociale di 10 milioni di euro e potrà gestire direttamente le opere pubbliche di competenza del Mit che altrimenti, rischierebbero di bloccarsi. Italia Infrastrutture SpA dovrebbe potersi sostituire agli enti che, una volta ottenuti i finanziamenti per la realizzazione delle opere, non li utilizzano rischiando di perderli.

Tra..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »