Unicmi boicotta lo sconto alternativo all'ecobonus

25/06/2019 – Lo sconto in fattura in cambio dell’Ecobonus non piace all’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell’involucro e dei serramenti (UNICMI), che in una lettera inviata ai suoi iscritti ha esortato tutti a rispondere alla novità, introdotta dal disegno di legge “Crescita”, con “il più rumoroso silenzio”.

Sconto in fattura in cambio dell’Ecobonus, la lettera di UNICMI
Questo decreto – si legge nella comunicazione inviata da UNICMI agli iscritti – introduce una nuova opzione (importante: una opzione e non un obbligo) ovvero che il beneficiario delle detrazioni (ad esempio l’acquirente di finestre) fruisca di uno sconto diretto in fattura equivalente a ciò che riceverebbe in 10 anni attraverso le detrazioni fiscali.

Se l’acquirente fosse messo in condizioni di ricevere direttamente lo sconto in fattura, colui che emette fattura (ad esempio il costruttore..
Continua a leggere su Edilportale.com


Nota: questo articolo è stato ripreso da un altro sito web attraverso un sistema automatico di news aggregation. Tutti i diritti sono dei legittimi proprietari.


Translate »